La denominazione di origine controllata “Carema” consente di produrre vini rossi nelle tipologie: Carema e Carema riserva.
Il vino a denominazione di origine controllata “Carema” deve essere ottenuto dalle uve del vitigno Nebbiolo dall’85% al 100%. Possono concorrere alla produzione di detti vini uve provenienti nell’ambito aziendale da vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Piemonte fino ad un massimo del 15%.
La zona di produzione dei vini “Carema” comprende l’intero territorio del Comune di Carema.
La coltura di produzione è stata sviluppata caparbiamente nel tempo sulle pendici del monte Maletto tra i 350 e 700 metri di altitudine, grazie a un duro lavoro di terrazzamento a secco. L’ area viticola di Carema occupa la parte più a nord del canavese e quindi del Piemonte. I suoi vigneti la cui coltivazione a ridosso delle Alpi richiede cure attente e faticose, testimoniano un amore ed una passione che hanno radici antiche.

La sede operativa

SOP02 Asti

Il Consorzio

torna Indietro